Gli apparecchi acustici sono dispositivi medici ad altissima tecnologia completamente regolabili e personalizzabili in base alla perdita uditiva e alle esigenze del paziente.

Il funzionamento è come quello di un amplificatore in miniatura che riceve i suoni dall’esterno attraverso un microfono, li converte in impulsi elettrici, amplifica tali impulsi e li riconverte in suoni. L’apparecchio acustico però, a differenza di un semplice amplificatore, agisce in modo selettivo amplificando unicamente i suoni che servono all’utilizzatore per una percezione uditiva più naturale e veritiera possibile.

Ogni perdita di udito, o ipoacusia, è infatti diversa. Alcune persone presentano una perdita uditiva per le alte frequenze, altre per le frequenze medie o basse. Per questo l’apparecchio acustico, grazie al lavoro del tecnico audioprotesista, amplifica solo ciò che la persona ha bisogno di sentire meglio, attraverso una personalizzazione che si basa sul profilo uditivo di ognuno.

Quale apparecchio scegliere?

Come le difficoltà visive, anche quelle dell’udito sono differenti per ciascuna persona e per questa ragione non esiste un apparecchio unico e valido per tutti.

Presso i centri AudioVita il personale affianca il paziente nella scelta della soluzione acustica più adatta alle sue esigenze. Gli apparecchi acustici vanno infatti scelti affidandosi ai consigli e alla professionalità del tecnico audioprotesista che è la figura professionale indicata a determinare, in base al quadro audiologico di riferimento, la soluzione uditiva migliore.

AudioVita affiancherà poi il paziente nel percorso di riabilitazione uditiva attraverso una serie di regolazioni che si succederanno nel tempo al fine di ottenere la massima performance dell’apparecchio scelto e la massima soddisfazione del cliente.

senior-man-with-hearing-problems-68vzqh2

Apparecchi acustici digitali

Nei centri acustici AudioVita potete trovare apparecchi acustici con tecnologie di ultima generazione che garantiscono prestazioni elevate e automatiche.

Oggi gli apparecchi acustici più avanzati utilizzano tutti la tecnologia digitale.

I risultati del test audiometrico vengono inseriti in un programma e il tecnico audioprotesista regola l’apparecchio acustico attraverso il computer per soddisfare le particolari necessità d’ascolto dell’utilizzatore. Gli apparecchi acustici digitali non consentono soltanto una regolazione più fine e selettiva dei suoni ma contengono essi stessi un computer: un minuscolo microprocessore con un’enorme potenza e capacità di elaborazione. Gli apparecchi acustici digitali convertono i suoni in codice digitale, manipolando il codice a seconda delle necessità dell’utilizzatore, e lo riconvertono in suoni. In questo modo non soltanto si consente una qualità del suono ottimale, ma si permette anche una capacità di elaborazione del suono che in precedenza era impossibile e impensabile.

Le principali caratteristiche degli apparecchi acustici digitali sono le seguenti:

  • ascolto nitido e naturale;

  • qualità del suono eccellente;

  • chiarezza e comprensione del parlato;

  • risposta intuitiva all’ambiente in cui ci si trova;

  • riduzione al minimo dei rumori;

  • tecnologia wireless, che permette di ascoltare la tv o il telefono direttamente negli apparecchi acustici

ezgif-3-c0050fe10c50

Apparecchi Retroauricolari

Gli apparecchi acustici retroauricoari vengono invece posizionati dietro il padiglione auricolare e possono essere BTE, RIC o RITE.

Gli apparecchi BTE sono la scelta più adatta per perdite uditive che necessitano della massima potenza. Sono inoltre la soluzione privilegiata nel caso di perdite uditive nei i bambini. Il suono giunge al timpano attraverso un tubicino che termina con una chiocciola, creata su misura, che viene sistemata all’ingresso del condotto uditivo.

Le soluzioni RIC o RITE hanno invece il ricevitore (o autoparlante) all’interno del condotto uditivo. Il ricevitore viene rivestito da una cupoletta in lattice che si appoggia in maniera delicata al condotto uditivo.

Apparecchi Endoauricolari

Gli apparecchi acustici endoauricolari sono apparecchi dalle dimensioni minime che vengono posizionati nel condotto uditivo, diventando praticamente invisibili una volta indossati.

Si tratta di una soluzione uditiva che viene realizzata 100% su misura del paziente, attraverso la presa di un’impronta del condotto uditivo da parte del tecnico audioprotesista, che di seguito viene lavorata per creare un apparecchio perfettamente adattabile alla forma del condotto del paziente.

Gli apparecchi endoauricolari possono essere CIC (Completely In the Canal) oppure IIC (Invisible in Canal). Questi ultimi sono gli apparecchi acustici più piccoli presenti sul mercato.

ezgif-3-77efd03861de

Apparecchi Acustici Senza Batterie

Nei centri AudioVita è disponibile la nuova tecnologia di apparecchi acustici in versione ricaricabile.

Non sarà più necessario sostituire la batteria, una volta esaurita. Per ricaricare l’apparecchio con tecnologia ricaricabile è sufficiente riporlo nella suo apposito supporto – o stazione di ricarica – per l’intera notte. Al mattino gli apparecchi saranno carichi e pronti per affrontare tutta la giornata. Questa tipologia di apparecchi ricaricabili è particolarmente indicata nel caso di utenti con difficoltà manuali.

Gli apparecchi ricaricabili sono pratici ed ecologici, per sentire bene nel rispetto dell’ambiente

Richiedi Informazioni

Richiedi informazioni riguardo i nostri servizi




Contattaci

Richiedi subito informazioni sui nostri servizi